Image description


TOTHI FOLISI

APOSIOPESI

con un testo di Salvatore Davì

Caffè Internazionale,

via San Basilio, 37 Palermo

 

inaugurazione 18 marzo 2016, h. 20.30

dal 19 marzo – al 28 marzo2016

 

Il 18 marzo 2016, alle ore 20.30, lo spazio espositivo del Caffè Internazionale inaugura Aposiopesi, mostra personale di Tothi Folisi, con un testo di Salvatore Davì.

Aposiopesi nasce nella zona dei Nebrodi, luogo in cui il legame tra la ritualità e le tradizioni è radicato in un territorio connotato da forti stratificazioni simbolico-religiose. In questo luogo Tothi Folisi ha agito sul concetto di tempo, con una pittura che inceppa i meccanismi del pensiero visivo. La mostra presenta una serie di dipinti sullo stato di sospensione, sul legame tra i diversi livelli di coscienza e sullo stato percettivo, che durante la condizione di pausa dello stato meditabondo potrebbe innescare il racconto di una biografia parallela, contestualmente al superamento della soglia di coscienza reale. Un immaginario estetico dove la forma della pittura concreta incontra quella dell’immaginazione, come in un romanzo picaresco dove l’autobiografia del protagonista si alterna tra fatti reali e simbolici, tra vero e verosimile, tra luoghi e spazi onirici.

La mostra è accompagnata da una pagina di diario, un testo che si presenta come un ekphrasis, una figura retorica che mette in piena corrispondenza opere visive e descrizione verbale. Il protagonista del romanzo pittorico in mostra è lo stato di Tothi Folisi, artista che ha dipinto da cosciente e che continua a dipingere anche in veglia, da qualche parte nei Nebrodi, o chissà dove.

 

Image description
Image description
Image description