TERESA IARIA * CONFINE CELESTE



L'onda che lambisce al tramonto la spaggia di sassi è un invito a pensare un altro movimento...”

Riccardo Corsi Libro del vento 2016

Chi ha memoria è in grado di vivere nella fragilità del tempo presente, chi non ce l'ha non vive da nessuna parte”

da Nostalgia della luce (2010) di Patricio Guzmán



Al Caffè internazionale di Palermo, Teresa Iaria presenta “Confine Celeste” a cura di Stefania Galegati Shines dal 4 al 16 Gennaio 2017. “Confine Celeste” con rifermento all'infinito leopardiano e dedicato all'osservatorio Astronomico di Palermo, è indicato qui da frammenti di spazio e tempo. Nell'installazione i dipinti puntellano una costellazione di stelle comete che richiama un tempo lontano e passato. Le tensioni segnate sulla tela dai vettori fuoriescono dal margine su lunghi fili di seta che si protendono in basso dove oggetti adagiati a terra, dalla forma aliena di uova di razza, contengono un tempo futuro non ancora esplicitato. Un grande disegno, possibile mappa per entrambi gli spazi, quello celeste e quello marino, rimane conservata in una teca e non “spiegata”.

 

Teresa Iaria (Lamezia Terme, 1968) vive e lavora tra Roma e Milano. Si Diploma in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Roma nel 1990. Per alcuni anni è aiuto scenografo nel cinema, teatro e televisione e redattrice in collane di letteratura. Successivamente si laurea in Filosofia all’Università “La Sapienza” di Roma nel 2000 con una tesi in Estetica. Da sempre interessata all’intersezione dei linguaggi come centro delle potenzialità delle immagini, accoglie nella sua ricerca la poesia, la musica contemporanea e la fisica teorica. Grazie alle collaborazioni con scienziati le sue opere sono pubblicate in “Physics from Geometry” by Abhay Ashtekar in “Nature Physics”2006, “Physics of Emergence and Organization”, World Scientific 2008, “Etre ici et là: la relativité générale et la physique quantique” in “Plastik art & science” univ-paris 1, 2010, “Beyond Peaceful Coexistence the Emergence of Space, Time and Quantum” Imperial College Press, London 2016.

Insegna Tecniche e Tecnologie della Pittura all’Accademia di Belle Arti Brera di Milano. E’ autrice di articoli About the “Anything Goes in Art” in “Aesthetics in Present Future”, Lexington Books New York, 2013, Camminare sul nastro di Möbius inEx.it – Materiali fuori contesto- scritture di ricerca – 2014, Echi, parole e immagini. Andata e ritorno in Osservatorio 8 Accademia di Belle Arti Brera di Milano, 2016 e saggi, come il recente Regole e Fughe. Analogie metafore e modelli nei processi creativiPostmediaBooks, Milano 2014.

Tra le mostre più recenti: 2015 “Changeables” Galleria Pio Monti Roma, testo in catalogo di Laura Cherubini Prearo Editore Milano; “Zoomorphic Code” a cura di Laura Cherubini, Residenza D’artista Isola Comacina, Como; “Light (luce _leggerezza), Galleria Pio Monti; “Surface to Edge” a cura di Carl Berg, Cypress Collage Art Gallery, Los Angeles, CA; 2014 “Teresa Iaria/Astrae Ari2e – Getulio Alviani/Galileo Intuitiva”, Galleria Pio Monti; 2013 Flash Art Event (Solo show)Palazzo del Ghiaccio Milano; 2012 “20 X Ettore Majorana” Palazzo Manganelli, Catania; Biennale Italia-Cina, Reggia di Monza.

Image description