Image description

One Day Show / Joanna Szproch@Caffé Internazionale

a Cura di Gaetano La Rosa e Patrycja Stefanek


Life is not a gif.

Occorre un occhio di riguardo per attraversare la rilevante quantità di immagini che Joanna Szproch tiene, come un tesoretto di poco conto, dentro una piccola busta conservata nelle tasche della sua salopette. Non certo perché oggi ci si possa lamentare di vivere in un mondo in cui queste siano distillate o rarefatte, ma perché la generosità con cui lei ci accosta al mondo evocato dalla sua bella Patrycja, va oltre il dato numerico, e costituisce un catalogo tendenzialmente infinito di modalità di rappresentazione figurativa, fotografica e infine pittorica, e allo stesso tempo espressione di una profonda vena d’intimità diaristica, anche nei soggetti più eclatanti o sfacciatamente alti. 

Si tratta di 400 scatti raccolti nell’arco di circa cinque anni, e stampati su carta fotografica di piccolo formato, quasi dei provini professionali. 
A comporre un album di una certa consistenza.

Una panoplia d’immagini che indagano intorno a un unico soggetto prediletto, la modella e musa Patrycja. Un vortice, i cui rimandi non si fermano soltanto allo sguardo tipicamente femminile ed ellittico di consolidate manieriste contemporanee, come Vanessa Beecroft o Mariko Mori, o ai riferimenti sottili e in qualche modo obliqui alla produzione certamente ben sedimentata di Francesca Woodman, ma si espandono e si contraggono, spesso giocosamente, come in uno spasmodico vortice "risucchiamondo", lungo una linea temporale d’eclettismo centrifugo, che passa perfino attraverso la celebrazione non retorica della pittura classica, da Courbet a Renoir, con flashback da certi amati preraffaelliti o mitografie cinque/sei/settecentesche della pittura italiana e francese tra paesaggi con ninfe campestri e arte erotica, e infine nordica nella ritrattistica e nello still life. 

Tutto questo per comporre un affresco che è come il backstage di un film fatto di piccole cose, piccoli eventi pervasi di uno spleen dolce e a volte acerbo ma anche maturo come un succoso frutto estivo. Sapori evocati e linee di narrazione che si percepiscono e s’intrecciano nel "grande mucchio" e che attendiamo si dipanino nella live action in cui la nostra giovane fotografa polacca ci intratterrà sabato sera, a partire dalle ore 20.00.


Gaetano La Rosa


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


Note dell'autore sull'autore.

Szproch e la modella Patrycja hanno cominciato a lavorare insieme nel 2010 e da allora hanno instaurato quel rapporto unico e irripetibile che si stabilisce quando un visionario incontra la sua musa o un creatore un performer.
In questo modo, hanno dato vita a una infinita serie di foto, in contesti molto differenti e diversi episodi, anche sulla base della loro interazione simbiotica. 

Come esito di questa lunga collaborazione, Szproch ha preselezionato più di 400 foto e adesso sta per affrontare il difficile processo di un’ulteriore selezione, per costituire una short-list da cui far partire la pubblicazione di un foto-libro. 

E’ in questo frangente, che si colloca la live action in cui Szproch ci proporrà la creazione di un allestimento temporaneo dell’intero corpus d’opere. 

Solo per un giorno, anzi per una notte.


www.joannaszproch.com #onedayshow